Il Lago delle Malghette è un lago alpino del Trentino nord-occidentale. Si trova in val Meledrio a 1890 metri di quota, nel Parco Naturale Adamello-Brenta. L’acqua del lago viene utilizzata per alimentare l’acquedotto di Campo Carlo Magno e Folgarida.

Si tratta di un lago di sbarramento di origine naturale collocato in un ambiente caratterizzato da boschi di conifere e prati, su di una terrazza che affaccia verso est sulle Dolomiti di Brenta settentrionali. Ad ovest è sovrastato dal Monte Nambino, Cima Lasté e Cima Artuick.

Il lago è raggiungibile a piedi dall’abitato di Campo Carlo Magno, oppure alternativamente dalla Malga Dimaro o Malga Zeledria. La possibilità di raggiungere il lago seguendo diversi percorsi rende il lago stesso una meta ideale per una passeggiata non troppo impegnativa ma dall’ “esito” assolutamente soddisfacente.

 

I percorsi da Madonna di Campiglio – Campo Carlo Magno

Percorso 1 – Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti – Difficoltà: sentiero escursionistico

Punto di partenza: Cascina Zeledria – punto di arrivo: Lago Malghette – Dislivello 315 Metri

Partendo dalla Cascina Zeledria salire per il sentiero 265 fino al Rifugio Viviani in circa 1 ora dopodiché proseguire fino al Rifugio Lago Malghette in 1 ora. Dal rifugio Malghette prendere il sentiero 201 verso Passo Campo Carlo Magno, dopo circa 40 minuti vi sarà un bivio segnalato con direzione destra si ritorna alla Cascina Zeledria, a Sinistra si va a Campo Carlo Magno.

Variante. Partendo dalla Cascina Zeledria salendo per il sentiero 201 dopo circa 500 metri vi sarà dopo il ponte una segnalazione nel prato con un sentiero non numerato molto semplice che in 1 ora porta al Rifugio Malghette. Un’ulteriore opzione è salire fino alla seggiovia Fiocco di neve, tenere la strada a destra così facendo dalla Cascina Zeledria al rifugio Lago Malghette il tempo si accorcia a circa 1 ora e 30 minuti.

 

Percorso 2 – Tempo di percorrenza: 5/6 ore – Difficoltà: sentiero escursionistico

Punto di partenza: Campo Carlo Magno – punto di arrivo: Rifugio Malghette poi si prosegue per passo Campo Carlo Magno – Dislivello 600 Metri

Partendo dal Passo Campo Carlo Magno nei pressi della strada per il Palù della Fava (dietro il nostro hotel, 200 metri dopo il passo direzione Dimaro) prendere il sentiero 201 ed in 1 ora si arriva al Rifugio Lago Malghette, proseguire per 1 Kilometro per il sentiero 267 direzione Rifugio Orso Bruno, al bivio proseguire diritti fino al Lago Alto, proseguire fino ai 3 Laghi, scollinare tenendo il lato destro del terzo lago dopodiché scendere al Lago Scuro e ritornare al Rifugio Lago Malghette, Rientrare dallo stesso sentiero dell’andata oppure svoltare a destra per rifugio Viviani e poi scendere al Passo Campo Carlo Magno, in questo caso si allungherà il percorso di 50 minuti.

 

Godersi il lago

Una volta arrivati al lago, una delle parole d’ordine perfette è senza ombra di dubbio relax. La location del lago diventa, infatti, il luogo ideale per staccare la spina e liberare del tutto la mente dallo stress quotidiano. Al Lago delle Malghette è anche possibile pescare nella stagione estiva. Inoltre, per gli instancabili camminatori, vi è la possibilità di proseguire con una passeggiata pianeggiante che costeggia il lago. Si tratta di una camminata di circa un chilometro e mezzo che permette di osservare il paesaggio da tutte le sue angolature e scattare indimenticabili foto ricordo. Difatti, se avete la fortuna di imbattervi una giornata bella limpida, potete ammirare benissimo le Dolomiti di Brenta, un panorama suggestivo curioso da ammirare per come muta nei suoi colori col passare delle stagioni.

Il Lago delle Malghette si presta a essere la meta della vostra gita oppure un pit stop di passaggio in quanto offre diverse possibilità anche per chi vuole fare un giro più lungo. Dal Lago delle Malghette si può, infatti, salire al lago Alto e ai Tre Laghi, ai piedi delle cime Nambino, Lasté e Artuick.