Ha tutto l’aspetto di un lago alpino vero e proprio, ma in realtà il Lago Montagnoli è un’opera artificiale: adagiato su di una conca naturale tra i boschi di conifere, si estende per 36 mila metri quadri.
La creazione artificiale è il più grande bacino italiano per l’innevamento artificiale programmato, capace di stoccare circa 200.000 metri cubi d’acqua grazie alla quale durante l’inverno i cannoni possono innevare in brevissimo tempo chilometri di pista a Madonna di Campiglio.

Il Lago Montagnoli si trova poco al di sotto del Rifugio Montagnoli, in località Pian della Zedola, sul versante Spinale a 1764 metri di altezza ed è una piacevolissima meta per una passeggiata con tutta la famiglia, ideale anche per i bambini o per il loro trasporto con il passeggino. Il lago è balneabile e lungo le sue rive è, inoltre, possibile prendere il sole.

 

Il tragitto verso il Montagnoli

Per arrivare alla malga, provenendo da Madonna di Campiglio, si raggiunge Campo Carlo Magno dove si attraversa il parcheggio situato subito dopo gli edifici dell’impianto di risalita del Grostè. Alla fine del parcheggio ci si avvia lungo la strada asfaltata. Si prosegue in piano costeggiando il lago artificiale e una grande estensione di terreno che, un tempo, era destinata al pascolo mentre oggi è stata trasformata in campo da golf.
Superato il bivio, che a sinistra, porterebbe a Malga Mondifrà, si prosegue su una salita stretta ma asfaltata per altri 500 metri circa fino ad un altro bivio con indicazioni a destra per il ristorante Malga Montagnoli. Dopo un breve sterrato, si raggiunge l’edificio del ristorante che un tempo era la Malga vera e propria.

Se non diversamente indicato, lungo il tragitto non si incontrano ostacoli tali da creare difficoltà nel superamento, quali possono essere gradini o salite troppo ripide. I percorsi sono pensati per essere effettuati nel giro di qualche ora e la lunghezza massima è di qualche chilometro.

La strada che conduce al Lago Montagnoli è ideale anche se fatta in bici: pedalata facile su asfalto e strada sterrata che conduce fino al lago, percorso ideale per chi non ha molta dimestichezza con la bici e vuole raggiungere in modo “green” un posto incantevole. Particolarmente consigliato per una prima esperienza su una e-bike.